Urban tour… in cerca dello scatto perfetto

Dopo un lungo tentennamento sulla scelta del giorno e soprattutto della location, la data e il luogo della sessione fotografica per la foto ufficiale MBC 2018 è stata finalmente decisa.

Sui social le conferme sono fioccate timidamente, tanto da mettere in dubbio il raggiungimento di un numero sufficiente di partecipanti. Il meteo ha dato un barlume di speranza in questa domenica mattina di novembre, segnando una breve tregua nelle lunghe giornate di pioggia, normale per la stagione autunnale, per cui è rimasto confermato l’appuntamento per le 10:00 in Piazza Unità d’Italia, una location anomala rispetto ai nostri standard, ma decisamente rappresentativa della nostra città.

Il primo ad arrivare in piazza è stato Frandoli, seguito da Iure, investito dell’onere di fotografo ufficiale e poi da Andrea Pertan. Pian piano la piazza grande si è riempita di divise nero-verdi giungere da tutte le direzioni. Alcuni gruppi si sono dati appuntamento sull’altopiano per cogliere due piccioni con una fava: giro in MTB e foto ufficiale.

Chi in bici da corsa e chi in mountain bike, alla fine la partecipazione è stata al di sopra delle aspettative. Con gruppetti via via crescenti, alla fine in 30 hanno risposto alla chiamata e hanno occupato il selciato della nostra splendida piazza, pronti per lo scatto perfetto, sotto l’attenta regia del nostro presidente e del nostro fotografo.

Dopo i primi scatti in piazza, approfittando della maestosa presenza della nave da crociera ormeggiata alle nostre spalle, abbiamo attraversato la strada per un’altra serie di scatti. Meglio approfittare di questa massiccia presenza per fare incetta di foto visto che la nostra città ci regala numerosi spunti e location spettacolari.

 

30 ciclisti vestiti tutti allo stesso modo che si spostano in massa tra le strade della città incutono un certo effetto: in tanti sono stati i passanti che si sono fermati ad immortalarci con i loro smartphone. Noi eravamo decisamente meglio attrezzati, con una decina di kili di materiale fotografico tutti in schiena al fotografo: cavalletto, reflex, flash… roba da professionisti, mica improvvisatori della domenica, ci siamo spostati verso il Molo Audace per completare la sessione di foto in riva al mare.

Pure sul molo abbiamo suscitato la curiosità di tanti passanti e anche di qualche turista che ha puntato il suo obiettivo verso di noi. Dopo aver tappezzato il pavimento di mezzi a due ruote, abbiamo iniziato la terza sessione di foto. “Una da qui verso la, anzi no, mettetevi di qua… no di la. Un pò più a destra, un pò più a sinistra”.

L’orologio cammina e qualcuno deve abbandonare la comitiva che, come da programma, ora deve salire verso il colle di San Giusto per l’ultima serie di scatti davanti ad un altro simbolo della nostra città: il castello, la Basilica del nostro Santo Patrono San Giusto e i resti archeologici dell’antico Foro Romano.

La marea di ciclisti si è diretta verso Piazza della Borsa, poi in Corso Italia e su su per la ripidissima via del Monte in pavè. Trivellino è scattato in testa al gruppo in sella alla bici da corsa dando sfoggio dei positivi effetti delle sue recenti sessioni di allenamento seguite dal preparatore atletico.

A San Giusto, abbiamo monopolizzato il viale di cipressi per l’ultima serie di scatti della giornata. Qualcuno purtroppo è dovuto andare a casa per impegni familiari ma riusciamo comunque a portare a casa del buon materiale da stampare o condividere sui Social.

E’ ora di caricare l’armamentario in spalla e dirigersi in Campo San Giacomo per un meritato caffè. Al bar facciamo colpo su un anziano signore che viene colto dalla malinconia nel ricordo del suo passato di ciclista. Pagano si propone di lasciargli pagata una sambuca al banco e gli concediamo una foto ricordo come dei veri VIP prima di salutarci e intraprendere strade diverse: chi verso casa, chi a risalire verso l’altopiano per completare la sgambata domenicale.

Ringraziamo tutti i presenti per la partecipazione, ripromettendoci, la prossima volta, di dotarci di un drone…bisogna sempre “andar in creser” con le ambizioni!

…”Si ok… ma alla fine?? Queste foto dove sono??”

…. dimenticavamo…

…Eccole:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.