4Seasons MTB 2019 – Palmanova Bike Marathon

“E bon ah, femo sto riassunto della 4 Seasons: tutto comincia parlando con Giuly de ‘sta gara, che se podessi far un bon risultato in coppia femminile. Dopo una ricerca, la trova una sonada come ela: la mitica Michela Baf, nome in codice “Anka Sbilenka”. El nome della squadra xe deciso: “STRAFANICI IN BICI”.

“Embeh! miga te ne lasi sole? Trovite un compagno e vien anche ti” me disi Giuly. Dopo varie richieste, trovo Mario che pur de non sentirme, accetta. La squadra la ciamemo “Gli amici dei strafanici”.

Se trovemo a Palmanova, i strafanici e i amici, più una nova formazione con Mauro Fabro e Carlo Mascia, con el nome che più Triestin no se pol: “I CODINDIO”

Cominciemo a remenarse, far riscaldamento e perderse in ciacole. Così come veri strafanici rivemo alla griglia per ultimi.

“Pronti, via!”

Partindo dalla piazza, rivemo alla prima porta za incugnadi e così, tra bigoli, cadute e single track se fa tre quarti del primo giro con ritmi alternati tra fuori soglia a dei veri e propri stop a spetar el defluir dei corridori nei vari imbuti.

Comunque mi è Marietto se gavemo comportà come una squadra affiatata da anni: gavemo fatto el massimo per arrivare alla fine insieme. Mario (che xe più vecio!) con i crampi.

Dai racconti delle dò mate inveze, le xe partide con Giuly che come un angusigolo ga passado la gente e Micky che inveze se moveva come un Drago de Comodo. Così Giuly se metti a far ritmo. Dopo un po’ la Baf ga ciapà coraggio e se ga messo davanti a incrementar la velocità facendo così innervosir non poco Giuly. Meno ma che sui single la rivava ciapar fia, però la ga trovà comunque qualchedun a cui zigarghe drio (chiedere a Tamaro e a Cuoricino per conferme!).

A metà gara alla Baf ghe comincia far mal la schiena. Giuly ghe da el cambio e inizia a tirar. Qua saria andà tutto ben ma dopo un po’ la nostra Michelona rinvien, sorpassa Giuly e comincia ad allungar come “se non ghe fossi un domani”.

Parti altri altri “va@##@lo” de GIuliana Meno mal che el bon R. Kaiser la riporta in coda alla Baf e da qua le riva al traguardo come se niente fossi successo, come due buone sorelle, portando a casa anche un 2°posto!

Come El solito da buoni MBC racers. Livio è Giuli invita Deborah e Mauro da Vatta per “do birrette cusì parlemo della gara”: la scusa xe sempre bona x bever (e poi Livio devi farse perdonar de non aver risposto all’invito de far la gara in coppia con Mauro! ndR).

Bona notte”

Livio Turitto


A grande richiesta, vista la “valenza internazionale” a cui sta assurgendo la nostra squadra che si sta preparando per le gare oltreconfine, qui di seguito la traduzione del commento del nostro Liviucci:

Mi si chiede di riassumere, a caldo, le sensazioni e gli eventi del primo appuntamento del circuito 4Seasons a Palmanova ma procediamo con ordine, rimembrando le origini: successe che, discutendo con Giuliana Plehan, si ipotizzava la possibilità di partecipare al circuito di gare a coppie in quanto le speranze di ottenere risultati da podio sembravano ben riposte.

La ricerca ha portato ben presto i suoi frutti, essendo riuscita ad arruolare Michela Baf come compagna di squadra, squadra alla quale è stato assegnato il nome di “strafanicchi in bici”, ovvero “persone poco propense all’ordine e alla disciplina… in bici”.

Anch’io decido volontariamente di partecipare alla gara e trovo in Mario Ferfoglia la persona giusta con cui far coppia. Mario accetta di buon grado e decidiamo di abbinare il nome della squadra alle nostre compagne in gara battezzandoci “gli amici dei strafanicchi”.

Giungiamo a Palmanova assieme a Carlo Mascia e a Mauro Fabro iscritti con il nome triestinissimo di “I codindio”, traducibile in “I porcotacchini”.

Ci trastulliamo per fare riscalamento e, tra una chiacchiera e l’altra, tardiamo ad arrivare in griglia, dovendo quindi piazzarci nello retrovie da veri “strafanicchi”, onorando il nome delle nostre squadre.

Partendo dalla piazza, giungiamo al primo ingorgo alla porta di Palmanova. La gara procede così, tra sentieri tortuosi, cadute e single track percorsi a ritmo elevato intervallati da vere e proprie fermate per lasciar defluire gli atleti nei vari colli di bottiglia.

Io e Mario giungiamo assieme al traguardo come una squadra collaudatissima. Mario giunge sofferente con contrazioni transitorie involontarie ai muscoli delle gambe (granfi…ops… crampi ndR), probabilmente imputabili all’età.

Le ragazze invece, narrano di essere partite con Giuliana intenta a schivare i ciclisti come un’anguilla mentre Michela faticava a schivare i vari atleti. Giuliana, portatasi in testa al duo, inizia così a dettare il ritmo finchè Michela non ha deciso autonomamente di rendere più competitiva la prestazione della squadra incrementando la velocità facendo trasalire sommessamente Giuliana che trovava però libero sfogo alle sue femminee emozioni nei confronti di alcuni ignari atleti. Tamaro e Puntaferro possono confermare.

A metà gara, Michela comincia a soffrire di dolore alla schiena e concede il cambio a Giuliana. Lo scambio delle parti ristabilisce l’ordine dell’universo finché Michela non guarisce improvvisamente e sorpassa nuovamente Giuliana aumentando ancora il ritmo.

Incoraggiata dalle grida di incitamento di Giuliana a forzare ancora il passo, le due donzelle tagliano il traguardo con un 2° posto di categoria, scambiandosi reciprocamente i complimenti.

Anche questa volta, in pieno stile MBC Racing, il gruppo si è poi ritrovato a Opicina per brindare ai risultati di questa prima gara stagionale a coppie, invitando anche Deborah e il marito Mauro, nostro grande amico.

 

 

Generale Bib Nome P.Cat P.Sex Tempo
183 145 TURITTO Mario
ITA, AMICI DEI STRAFANICI
37
OVER100
179 2:04:14
+23:43
184 145 FERFOGLIA Livio
ITA, AMICI DEI STRAFANICI
38
OVER100
180 2:04:14
+23:43
271 134 PLEHAN GIULIANA
ITA, strafanici in bici
3
DONNE
7 2:11:46
+31:15
272 134 BAF MICHELA
ITA, strafanici in bici
4
DONNE
8 2:11:46
+31:15
261 176 FABRO Mauro
ITA, Codindio
97
OVER80
256 2:10:33
+30:02
262 176 MASCIA Carlo
ITA, Codindio
98
OVER80
257 2:10:33
+30:02

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.