Pedalonga 2019

Si è concluso da poco il terzo appuntamento del Trofeo 4 Season con la Pedalonga: dura gara dal dislivello importante nella cornice delle Dolomiti della Val Comelico.

Eravamo rimasti alla Vertical Ring con Marietto fuori servizio: “Livio… la prossima volta trovite un altro” – “Aspetta un pò, pensaci su” ma lui niente: Livio è abbandonato sull’altare al suo destino.

Diventato improvvisamente single, Liviucci ha cominciato a corteggiare un pò di persone in squadra ma si sa… “el xe vecio” anche se pur sempre attraente.

A un certo punto era stato quasi preso a compassione da Boldrini che gli ha lanciato qualche speranza: “ci penserò”. Nel frattempo si è fatto avanti anche Furio “Fufo” Zudini rimpolpando un pò l’autostima vacillante di Livio ma è durante il giro di prova della Sportland che scocca il vero colpo di fulmine tra Livio e Licio.

Piero, sedotto e abbandonato, non la prende bene ma nulla può contro il “vero amore” tra i due. Livio pensa (erroneamente) che Licio potrebbe essere la persona giusta: “in salita non el me tira el collo e in discesa el va ben”. Potrebbe essere l’uomo giusto.

E’ il giorno della gara: Livio e Licio, Michela e Giuliana, Mattia e Martina, 6 amici  sulla griglia di partenza pronti ad affrontare i 60Km ma soprattutto i 2500 metri di dislivello del percorso.  “Tranquillo Licio, non sforzerò in salita e in zo andaremo lisci”.

Si parte! Alla prima salita, Livio sente costantemente il fiato sul collo del compagno. Aumenta, ma il fiato rimane: “Go drio un mostro?!”. Dopo mezz’ora è Licio a prendere il comando e Livio è in affanno. Si ferma… controlla le ruote… “non le xe frenade…niente da fare… go proprio Robocop con mi!”.

La gara è dura con due salite da almeno un’ora di arrampicata. E’ sulla seconda che Licio inizia a dar segni di stanchezza. Livio lo supera pensando “mona… te ga zucado fin ‘desso e ora te son finido”, ma niente di tutto ciò: Licio ingurgita una barretta al plutonio e torna ad essere l’incubo di Livio.

“Finalmente la discesa! Adesso metto in pratica le mie doti funamboliche” pensa Livio, ma anche lì Licio è a ruota come fosse attaccato con un cavo alla bici del compagno davanti.

Pian piano si arriva vicini al tratto in discesa cronometrata. Licio scambia le stanghe sul sentiero a delimitare il pascolo per lo start del tempo e si getta a capofitto senza toccare leve dei freni… e Livio a corrergli dietro a vita persa. Quando si giunge al vero tratto cronometrato è allo stremo delle energie. (S)fortunatamente, tre coppie di atleti sul percorso rallentano la discesa del dinamico duo portandoli a fermare il cronometro in 24esima posizione su 190.

In quanto alle “mule”, Giuliana e Michela salgono sul podio del terzo posto di categoria guidando la classifica del trofeo 4 Season e confermandosi una coppia davvero forte: una aspetta in salita, una aspetta in discesa. In media si compensano a vicenda (e tutti che ‘speta!).

Sul gradino più alto del podio sale niente meno che Annabella Stropparo.

I nostri amici Martina e Mattia hanno condotto una gara anomala perché Martina alla prima salita ha visto tutte le Madonne (perfino quella di Guadalupe) per poi finire in crescendo.

Il Team “Strafanici in Bici” composto da Giuliana Plehan e Michela Baf conclude in 5:31:37

Il Team “Amici dei Strafanici” composto da Livio Turitto e Licio Della Marna finisce la gara in 4:31:56

Scarica qui la classifica ufficiale

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.