Moreniche Bike Race 2021

Dopo un anno di torpore a causa della “pestilenza” del nuovo millennio che ha messo in ginocchio la popolazione mondiale e quindi anche il mondo del ciclismo amatoriale, leggere quel “gara XC il 7 marzo” sul calendario della federazione ciclistica ha messo in subbuglio l’humus ciclistico regionale (e non solo).

Dopo un passaparola fatto di condivisioni Whatsapp, messaggi Facebook e chiacchiere a distanza sociale di un metro, rapidamente la lista degli iscritti alla prima gara della stagione dopo questo lungo letargo forzato è cresciuta di giorno in giorno fino a superare ampiamente la quota dei 200 atleti vogliosi di mettersi di nuovo alla prova sui tracciati veri (e non simulati su Zwift, Bkool o altre piattaforme di ciclismo indoor).

In questo clima di incertezza, tra zone rosse, arancioni, gialle e bianche, un gruppo di sette atleti del Team MBC Trieste si è dato appuntamento al Forte di Col Roncon presso Rive d’Arcano (UD) per questa gara da 26Km su un circuito da 13Km da percorrere due volte. Una gara di stampo più Marathon che XC, a discapito del nome, per venire incontro alle restrizioni anti assembramento vigenti in questo buio periodo.

Tutto si è svolto senza intoppi: il check-in modello DriveIn con rilevamento della temperatura corporea con consegna dell’autocertificazione “si, grazie, sto bene, non ho il COVID (o almeno credo), altrimenti non sarei qui a sputare l’anima sui pedali“. Vietatissimi gli assembramenti, obbligo di mascherina nel pregara e in griglia. Aboliti i pasta party. In pratica: “Veni, Vidi, (e qualcuno) Vici“.

Le prove percorso della settimana precedente preannunciavano una gara di un’ora e mezza, massimo due ore su un percorso che attraversa le campagne locali per poi entrare in quattro tratti di bosco con brevi ripidi tecnici, guadi e qualche single track divertente. Pochi metri di dislivello (circa 500) ma fatti di strappi con pendenze importanti seppur brevi.

Ma torniamo ai nostri eroi di giornata: Fulvio Pittao, Mario Ferfoglia, Daniele Iurissevich, Luca Forzale, Massimo Minca, Peter Carli e Lara Kocjancic (nuova iscritta di quest’anno) costituiscono la rappresentanza MBC sulla linea di partenza. Molti i colleghi triestini presenti dei vari Team triestini.

Luca è in visibile agitazione, un pò per la sua prima partecipazione ad una gara in divisa ufficiale e un pò perché fino all’ultimo minuto non compariva nella lista degli iscritti: “ma sono M3 o M4? QUALCUNO SA A CHE CATEGORIA APPARTENGO?”. Lo lasciamo mentre cerca di importunare alcuni atleti posteggiati vicini a noi. “Voi quanti anni avete? Che categoria siete?” – “Allontanati! Triestino untore! Pussa via!”.

Lara è alla sua prima gara in assoluto ed è visibilmente emozionata e agitata.

Peter è in visibilio perché freme nel mettere alla prova le ore e ore di tabelle di allenamento dei mesi scorsi (e veder quindi rientrare il suo investimento).

Fulvio, Iure e Mario non fanno trasparire emozioni: la miglior tattica per innervosire il “nemico” e non mettere in mostra i propri punti deboli.

Manca poco alle 10:00 quando vengono chiamate le varie categorie: “Emme uno… venghino gli emme uno… su… bambini…. qui… in fila per due”.

Un gruppo dopo l’altro, a distanza di un minuto, tutti gli atleti vengono fatti avanzare in modo da scaglionare le partenze ed evitare gli assembramenti.

RACCOMANDIAMO A TUTTI GLI ATLETI DI MANTENERE LE DISTANZE DI SICUREZZA E DI NON ACCALCARVI!

Si…Fidati!

Cavolo ragazzi… finalmente una gara vera, altro che Zwift

Si cavolo… ma come si mette Netflix sul Garmin?

Io metto Spotify di solito, playlist “musica cazzuta per rullare di cattiveria”

Uè raga… sento già il profumo della vittoria!

Beato te, io sono due giorni che non sento gli odori *COFF* *COFF* ”

Ma mi state dicendo che oggi dobbiamo anche usare il manubrio per sterzare??

Qualcuno, ormai poco abituato a pedalare fuori dai rulli, riesce a capottarsi anche da fermo.

Poco male… stanno facendo il conto alla rovescia….10….9….8… VIA!

Una carovana scalpitante si invola lungo il percorso in una nuvola di fumo e di sputazzi all’aroma COVID alla faccia del distanziamento sociale.

Un’ora e 18 minuti dopo, è Peter Carli il primo della nostra squadra a tagliare il traguardo, seguito da Massimo Minca in 1 ora, 21 minuti e 58 secondi.

Via via arrivano Daniele Iurissevich (1:27:32), Luca Forzale (1:30:42), Mario Ferfoglia (1:30:56), Fulvio Pittao (1:38:34) e Lara Kocjancic che con 1:41:00 conquista il podio al secondo posto di categoria Master Women 1. Niente male come prima gara in assoluto!

Il primo assoluto della gara è il Daniel Pozzecco nostrano che sbaraglia la concorrenza (composta anche da parecchi Elite) fermando il cronometro in un tempo pazzesco di 1:06:24. Vabbè… un altro pianeta.

Qualche rapido saluto ai volti amici li attorno prima di caricare le bici: “Uehila! Bravo! Bella gara!” – “Grazie. Bravo anche tu… come sei arrivato?” – “Io? Merdesimo… e tu?” – “Cavolo… bravo… io invece sono arrivato merdesimo” – “Eh beh… la prossima volta andrà meglio. Ciao eh!”

Rimane giusto il tempo per una foto ricordo prima di montare in auto e tornare alle proprie case, con la speranza che questa prima gara dell’anno non sia anche l’ultima ma che segni almeno un nuovo modus operandi per riuscire a conciliare la nostra passione con la pandemia in atto.

Scarica la classifica ufficiale

Classifica per categoria

Qui la galleria delle foto di giornata:

Download file: Moreniche_XC_18cat_1_27_32.gpx

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.